Palon de la Mare

Prosegue l’addestramento di Sabina sulle classiche dei Forni.Oggi tocca la Palon de la Mare partendo dal parcheggio dei Forni con compagnia inedita e solita faccia da trovare in vetta (vero Furbo?)
Sono della partita Luca Bono il Kikkone e un ritrovato Luca Molteni.
Sabina non stà per niente bene, ma stringe i denti e piano piano sale a un ritmo costante.
Sono proprio felice di vedere tutte queste montagne così bene innevate, non accadeva da tempo! penso almeno dal 2001 anno di grazia!
Questa allegria riesce persino a farmi dimenticare tutta la gente che c’è.
Mi guardo intorno e progetto altre salite, la Nord della Cadini per esempio è in splendida forma..
Arrivati in vetta si fa una gran cagnara, poi aspettando il Timing giusto scendiamo…e sarà sciatona su firnone! Una adrenalinica variante sotto i seracchi ci mena su un inusuale percorso solitario e bellissimo a pennellare curve su moquette a pelo raso.
Grande sciata!
All’una siamo all’auto e le risate con il rumore degli sci sulla neve e il caldo continuano  a rimbombare nella testa.
Un’altra bella gita è nel cassetto dei ricordi e per una settimana può bastare..