Monte Serodoli, soli Cip e Ciop

Monte Serodoli, soli Cip e Ciop

Ha…che bello tracciare solitari! e nell’ambiente privilegiato del Brenta! Sono con il mio socio Claudio, e in tutto il comprensorio siamo soli io e lui Cip e Ciop!
I meno 12 gradi a Madonna di Campiglio non possono che farci piacere visto le passate pioggie monsoniche e le temperature a più 8.
Questa classica è da reputarsi sicura e, dato che l’ho ripetuta più volte è l’occasione per rifarla con una qualche variante. Passeremo infatti per il passo Ritort, bel balcone sul lato opposto sull’omonimo lago e monte per poi divallare di poche decine di metri verso i Serodoli.
Senza passare dal bivacco al Lago Serodoli costeggiamo le pendici  Est ( sv.232) e sbuchiamo sullo spallone finale appena in vista della pala.
Le condizioni sono buone e la neve caduta non è in quantità esagerata, il manto appare ben assestato almeno su queste pendenze.
Fondo duro e farina in superficie ci regalano una bella sciata, anche se Ciop riesce a catapultarsi un paio di volte.