Dosso dei Morti

Scialpinismo in Trentino- Dosso dei Morti 2183 m.  da Roncone

Visto il pericolo valanghe piuttosto alto e lo sfacelo della pioggia fino a quote alte, punto a questa scialpinistica fuori dalla folla e dai soliti itinerari noti in zona ma frequentatissimi (vedi Pissola).

Il Dosso dei Morti fà per me. Sono solo quando posteggio il mio furgone all’ Albergo Miramonti e noto subito la desolante mancanza di materia prima intorno a me. Del resto non potevo aspettarmi altro.

Un pò di portage non mi spaventa di sicuro, anche se dopo soli 10 minuti posso salire tra bei pratoni su rimasugli di neve e, via via più decisamente lo spessore si và alzando.

Seguo fedelmente la strada poderale che porta a Malga Le Pozze dove si apre uno spettacolo per gli occhi. C’è neve fresca e ho il piacere di battere la traccia che si alza lentamente sulla dorsale che porta lungamente nei pressi di Malga Avalina sepolta da metri di neve. Un ultimo ripido strappo e sono in vetta accompagnato da un caldo esagerato. Alcune nubi si appressano alla vetta per poi dissolversi rapidamente. Un pò di foto, un goccio di thè e giù a ricamare il pendio.

Sarà mia cura andare a verificare la fattibilità di questa gita anche partendo da Lardaro per seguire la dorsale che mi è sembrata molto bella e sciabile che sale da questo versante.