Corno Baitone per la cresta di Premassone

Affascinante questa gita e del tutto solitaria.L’approccio al Corno Baitone dalla val D’Avio passando per Malga Lavedole è abbastanza incunsueto; la vecchia guida dal Sempione allo Stelvio ne consiglia il pernotto al Rif.Garibaldi per salire con temperature adatte il mattino presto. Noi, che tutto questo tempo purtroppo non l’abbiamo ci tocca farla in giornata, ma, l’individuazione del passo dei Lagho Gelati, punto di attacco della cresta di Premassone è tutt’altro che facile.

Così, invece di prendere la cresta nel punto esatto vado ad attraversare sotto la parete N-E che guarda direttamente giù a Malga Lavedole. Questo errore lo pagheremo caro al ritorno stante il rialzo drammatico delle temperature quel giorno  essendo obbligati a tagliare un pendio ripidissimo. Saremo obbligati, nostro malgrado a scendere nell’imbuto della parete N-E dove il pendio era stato ripulito dalle valanghe.Discesa adrenalinica con continui slavinamenti a destra e sinistra fino a sbucare sul pendio finale più tranquillo che ci deposita a malga Lavedole.



Access Token not set. You can generate Access Tokens for your Page or Profile on fb.srizon.com. After generating the access token, insert it on the backend

 

Corno Baitone-discesa nord-est

Corno Baitone-discesa nord-est

Corno Baitone -Passo Laghi Gelati

Corno Baitone -Passo Laghi Gelati